Come creare un Premio Detassato se non hai i sindacati in azienda?

Spesso gli imprenditori mi dicono: “Non voglio i sindacati nella mia azienda!”

In realtà, come ti ho precedentemente detto, a volte il sindacato può esserti utile e introdurlo in azienda per temi come i Premi di Risultato o il Welfare Aziendale, potrebbe rappresentare l’inizio di una buona storia

Se poi riesci con il giusto supporto ad avere un dialogo corretto con i lavoratori, i rapporti sindacali hanno natura ben diversa da quelli che di solito sei solito immaginare. Molto spesso mi occupo, insieme ai miei collaboratori, proprio di sentire le esigenze dei singoli dipendenti. Così da poter fare dei piani di Welfare Aziendale che vanno bene ai dipendenti, ai sindacati e all’imprenditore.

La tua azienda è la tua creatura e coincide con la tua famiglia. Giustamente rifiuti l’idea che al dialogo con la tua famiglia di dipendenti ci pensi un’altra persona al posto tuo.

Il problema nasce proprio quando una azienda che non ha e non vuole rappresentanza sindacale, desidera porre in essere un Premio di Risultato.

Quando mi chiamano in azienda per chiedermi un consulto, su cosa fare o come operare, spesso tutto finisce proprio nel momento in cui emerge la preclusione di voler dialogare con un sindacato.

Ti capisco e per questo voglio esporti alcune soluzioni che possono aiutarti a comprendere come sia possibile creare un Premio di Risultato anche senza sindacato.

E come fare a creare un Premio di Risultato anche senza sindacato?

La prima possibilità è di recepire un contratto collettivo territoriale, ovvero un accordo siglato tra associazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori all’interno di un determinato contesto geografico.

La Circolare dell’Agenzia delle Entrate 5/2018 ti da la possibilità di adottare un contratto collettivo territoriale anche non riferito al tuo settore, se non ce n’è uno specifico del tuo settore, con la possibilità di scegliere quello più aderente alla tua realtà aziendale.

Dal momento in cui hai deciso di adottarlo, devi darne comunicazione ai lavoratori.

riccardo_zanon_premio_aziendale_senza_sindacato

Presta attenzione perché ci sono due aspetti negativi per cui questa soluzione non è la mia soluzione principe.

Il primo riguarda gli obiettivi. Per ottenere il massimo dei vantaggi da un sistema integrato di Premi di Risultato e Welfare Aziendale, è necessario craere una serie di soluzioni adeguate alle necessità specifiche della tua azienda e dei tuoi dipendenti.

Come può un accordo territoriale, ovvero fatto per tutti, portare reali benefici alla tua azienda? I problemi previsti da un accordo generale difficilmente possono risolvere i reali problemi della tua azienda.

Se per esempio il contratto territoriale mira a dare un premio all’aumentare del fatturato e la tua azienda invece ha problemi nella qualità del prodotto, con il territoriale NON risolvi il problema della tua azienda di migliorare la qualità del tuo prodotto.

Per questo le soluzioni devono essere specifiche per ogni azienda per poter portare risultati concreti.

Altro aspetto. Se recepisci un contratto collettivo territoriale, rischi di recepire anche regolamentazioni di altri aspetti del rapporto di lavoro e della retribuzione, il che potrebbe non andare troppo bene per la tua azienda.

La mia soluzione preferita è di introdurre un Welfare Aziendale premiante.

I vantaggi del Welfare Aziendale premiante sono:

– Puoi erogare beni e servizi di Welfare Aziendale senza limite di € 3000/4000 come previsto per i Premi di Risultato;
– Non devi dimostrare numericamente che vi è stato un aumento dei valori di Produttività (per le specifiche visita https://www.riccardozanon.com/detassazione-premio-produttivita-2017/). Quindi puoi inserirli ma senza ansia;
– Non hai bisogno del sindacato;
– Ti costano di meno!

Le soluzioni proposte rappresentano una semplificazione pratica e attuabile che va personalizzata a seconda delle esigenze della tua azienda.

Next Post

Your email address will not be published.

© Synotius S.r.l.s. 2018 | All Rights Reserved